Commissione Handicap e Lavoro della Consulta importanti eventi nel mondo del lavoro nazionale

Due opportunità di lavoro nel settore pubblico e privato

  1. Concorso a titoli per entrare nella graduatoria triennale 2021/23, dei supplenti del personale non docente delle scuole statali.
Il concorso permette di essere inserito in una graduatoria triennale da cui vengono chiamati i supplenti di tre figure non docenti - Collaboratore Scolastico (ex bidello), Assistente Amministrativo (impiegato amministrativo), Assistente Tecnico (Tecnico di laboratorio) assistente del docente nella preparazione e svolgimento delle lezioni in laboratorio.
I titoli di studio per l'accesso alla graduatoria sono quelli specificati di seguito:
Collaboratore scolastico - Licenza di scuola media con almeno una qualifica triennale, statale o di un ente locale, purchè rientri tra i corsi professionali riconosciuti dalla Regione.
Assistente Amministrativo - Qualunque diploma quinquennale.
Assistente Tecnico - Diploma specifico dell'area, esempio: Laboratorio di meccanica - Diploma tecnico o professionale, quinquennale di perito meccanico.
ALTRI PROFILI  Guardarobiere, Addetto azienda agraria, Infermiere, Cuoco - Diploma maturità o titolo professionale specifico.
L'inserimento in graduatoria non comporta nessun obbligo di accettare eventuali incarichi, che possono variare da 1 giorno a diversi mesi; in caso di rinuncia ad una proposta, si viene messi in fondo alla graduatoria della scuola per tutto l'anno, poi si ritorna nella propria posizione.
Le supplenze effettuate fanno maturare una anzianità di servizio che, una volta raggiunti i 24 mesi, permette l'assunzione a tempo indeterminato nel ruolo svolto; inoltre il servizio svolto fa maturare un punteggio che contribuisce a migliorare la posizione in graduatoria ad ogni aggiornamento triennale.
Importante! I candidati inseriti con l'opzione categorie protette, che restano in graduatoria nel tempo, per effetto dello scorrimento della stessa e per gli obblighi della legge 68/1999, potranno essere assunti direttamente in ruolo.
Questo è il link al sito del Ministero da cui è possibile informarsi e fare l'iscrizione   Accedi al Sito
  1. Per chi volesse tentare ad entrare nel mondo del lavoro privato, segnalo questa iniziativa;
giovedì 25 marzo, dalle 11 alle 18, si tiene l'edizione nazionale dell'Inclusion Job Day, evento dedicato all'inclusione lavorativa delle competenze delle persone con disabilità e, in particolare, all'incontro tra candidati e i recruiter aziendali con opportunità in tutta Italia. Anche con opportunità in Toscana.
L'evento è in modalità completamente virtuale e vedrà la partecipazione delle aziende:
Accenture, Arval, Baker Hughes, Chiesi, Enav, Expert System, Fater, CMCC Fondazione Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici, Generali, knauf, L’Oréal Italia, NTT Data, Poste Italiane, Umana, Verisure
Durante l'evento virtuale, i candidati potranno:
-sostenere colloqui di lavoro e conoscitivi, direttamente con i recruiter attraverso webcam, microfono e chat,
-consegnare digitalmente il proprio CV.
Per partecipare all'evento è necessario registrarsi al portale www.inclusionjobday.com. Tutti i servizi sono completamente gratuiti e la piattaforma è costruita secondo le linee guida W3C WCAG 2.0 AA per favorire l'accessibilità degli utenti.
Info.
telefono: +39 011 0266830
Mail contatti@inclusionjobday.com

Contributo finanziario annuale a favore delle famiglie con figli minori disabili gravi per l’anno 2021

        
COMUNE DI FIRENZE
 
CONSULTA COMUNALE DEGLI INVALIDI ED HANDICAPPATI 
Via P. Fanfani n. 26/A- 50127 FIRENZE - Tel. 055/433233 – Fax 2578858 
si ricorda che la Regione Toscana il 27 dicembre 2018 ha approvato la legge regionale n. 73 che, all'articolo n. 5, istituisce per il triennio 2019 - 2021 un contributo finanziario annuale a favore delle famiglie con figli minori disabili gravi. 
Le modalità di presentazione della domanda e i requisiti sono i seguenti:
  • il contributo è annuale per il triennio 2019 – 2021 ed è pari ad euro 700,00 per ogni minore disabile in presenza di un'accertata condizione di handicap grave di cui all'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate);
  • ai fini dell'erogazione del contributo è considerato minore anche il figlio che compie il diciottesimo anno di età nell'anno di riferimento del contributo;
  • le istanze devono essere presentate, al proprio Comune di residenza, entro il 30 giugno di ciascun anno di riferimento del contributo;
  • l'istanza può essere presentata dalla madre o dal padre del minore disabile, o da chi è titolare della responsabilità genitoriale, indipendentemente dal carico fiscale, purché il genitore faccia parte del medesimo nucleo familiare del figlio minore disabile per il quale è richiesto il contributo;
  • sia il genitore, sia il figlio minore disabile devono essere residenti in Toscana, in modo continuativo da almeno ventiquattro mesi, in strutture non occupate abusivamente, alla data del 1° gennaio dell'anno di riferimento del contributo;
  • il genitore che presenta domanda e il figlio minore disabile devono far parte di un nucleo familiare convivente con un valore dell'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore ad euro 29.999,00;
  • il genitore che presenta la domanda non deve avere riportato condanne con sentenza definitiva per reati di associazione di tipo mafioso, riciclaggio ed impiego di denaro, beni o altre utilità di provenienza illecita di cui agli articoli 416 bis, 648 bis e 648 ter del codice penale.
Il contributo è concesso su specifica istanza che va presentata a partire dal 15 gennaio, entro il 30 giugno 2021 (Decreto n.18173 del 12-11-2020).
Per la modulistica collegarsi al link: 

www301.regione.toscana.it/bancadati/atti/DettaglioAttiD.xml?codprat=2020AD00000020302

Agevolazioni per le persone con disabilità

Vi invitiamo  a consultare la pagina della Agenzia delle Entrate che riporta gli ultimi aggiornamenti in materia fiscale per le categorie disabili, seguendo il link che trovate qui :

Agenzia delle Entrate

in particolare potete scaricare il documento pdf  "guida in lingua italiana"

buona lettura............

Contributo Regione Toscana per minori disabili

Si porta a conoscenza che la Regione Toscana il 27 dicembre 2018 ha approvato la legge regionale n. 73 che, all'articolo n. 5, istituisce per il triennio 2019 - 2021 un contributo finanziario annuale a favore delle famiglie con figli minori disabili gravi.

Le modalità di presentazione della domanda e i requisiti sono i seguenti:

  • il contributo è annuale per il triennio 2019 – 2021 ed è pari ad euro 700,00 per ogni minore disabile in presenza di un'accertata condizione di handicap grave di cui all'articolo 3, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104 (Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate);
  • ai fini dell'erogazione del contributo è considerato minore anche il figlio che compie il diciottesimo anno di età nell'anno di riferimento del contributo;
  • le istanze devono essere presentate, al proprio Comune di residenza, entro il 30 giugno di ciascun anno di riferimento del contributo;
  • l'istanza può essere presentata dalla madre o dal padre del minore disabile, o da chi è titolare della responsabilità genitoriale, indipendentemente dal carico fiscale, purché il genitore faccia parte del medesimo nucleo familiare del figlio minore disabile per il quale è richiesto il contributo;
  • sia il genitore, sia il figlio minore disabile devono essere residenti in Toscana, in modo continuativo da almeno ventiquattro mesi, in strutture non occupate abusivamente, alla data del 1° gennaio dell'anno di riferimento del contributo;
  • il genitore che presenta domanda e il figlio minore disabile devono far parte di un nucleo familiare convivente con un valore dell'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore ad euro 29.999,00;
  • il genitore che presenta la domanda non deve avere riportato condanne con sentenza definitiva per reati di associazione di tipo mafioso, riciclaggio ed impiego di denaro, beni o altra utilità di provenienza illecita di cui agli articoli 416 bis, 648 bis e 648 ter del codice penale.

Il contributo annuale di cui sopra è concesso dal Comune di residenza del richiedente a seguito di specifica istanza che va presentata a partire dal 15 gennaio ed entro il 30 giugno di ciascun anno di riferimento del contributo stesso.

Per la modulistica collegarsi al link: 

www.regione.toscana.it/-/contributo-a-favore-delle-famiglie-con-figli-minori-disabili

 

Commissione Handicap e Lavoro Gruppo WhatsApp Lavoro

L' Assemblea della CONSULTA COMUNALE DEGLI INVALIDI ED HANDICAPPATI del Comune di Firenze nel corso della seduta del 21 novembre 2018 ha accolto la proposta di Attivazione di un gruppo Whatsapp per ricevere e comunicare dal cellulare di Alessandro Rizzello 3394337801 (Responsabile Commissione Handicap e Lavoro della Consulta) offerte di lavoro e selezioni numeriche della legge 68/99 agli interessati con i numeri collegati ad un gruppo dedicato, creato e gestito da Rizzello.

Pertanto la consulta ha deliberato :

 Autorizzazione da parte della Consulta ad attivare il gruppo WhatsApp sul numero di Rizzello;
 Autorizzazione da parte della Consulta, alla gestione dei nomi e numeri di telefono degli interessati, i quali però abbiano già firmato la liberatoria per la privacy, essendo tutti iscritti ad una delle associazioni che fanno parte della Consulta stessa.
 Dichiarazione della Consulta in cui si specifica che il Sig. Rizzello svolge tale attività a mero titolo di volontariato, senza la corresponsione di nessun compenso.
 Nessun costo economico, perché il gruppo viene appoggiato sul numero personale del Sig.Rizzello e gestito dal suo cellulare, con bolletta a suo carico.
 Nessun costo verrà addebitato da WhatsApp in quanto è una APP di invio messaggi e chat gratuiti.
----------------------------------------

Gli interessati possono mettersi in contatto al numero del sig. Rizzello

 

CONSULTA COMUNALE DEGLI INVALIDI ED HANDICAPPATI – Assemblea del 3 novembre 2017 Sintesi di verbale

COMUNE DI FIRENZE
CONSULTA COMUNALE DEGLI INVALIDI ED HANDICAPPATI

www.consultainvalidifirenze.it

Via P. Fanfani n. 26/A- 50127 FIRENZE - Tel. 055/433233 – Fax 055/415365

Assemblea del 3 novembre 2017

Sintesi di verbale

Venerdì 3 novembre 2017, ore 15,30, presso l'ANIEP, si è svolta l'Assemblea della Consulta Disabili, con la partecipazione dell'assessore regionale del Diritto alla Salute Stefania Saccardi. 

Ospite l'Avv. F. Maria Ensabella, già dirigente Azienda Sanitaria.

---------------

Nel suo intervento l'assessore Saccardi ha illustrato i punti più salienti della Delibera n. 666 del 19/6/2017:

Equità di accesso ai servizi sanitari delle persone con disabilità. Approvazione delle linee di indirizzo e del modello di intervento regionale PASS - Percorsi Assistenziali per Soggetti con bisogni Speciali.

Si  è inoltre soffermata anche sulla Legge Regionale n. 45/2017:

Disposizioni generali sui diritti e le politiche per le persone con disabilità;

illustrando in particolare l'art. 9 " Progetto di vita" , comma 4 , lettera f) : la permanenza, ove possibile, della persona con disabilità anziana nell’ambiente o nella struttura che frequenta o nella quale vive.

Ribadendo sempre la sua disponibilità al dialogo con le  Associazione dei disabili, ha lasciato l'assemblea per altri impegni istituzionali. 

-----------

Relazione dell'Ufficio di Presidenza

L'assemblea viene informata :

A)- dell'inaugurazione con Marcello Bandini del Taxi attrezzato per disabili alla stazione di Santa Maria Novella alla presenza dell'assessore Cecilia Del Re e dal presidente della Commissione politiche sociali Nicola Armentano;

B)- dell'aumento, nel piazzale dell'Ospedale di Santa Maria Nuovadi 4 stalli sosta riservati ai veicoli al servizio di persone disabili diretti al nosocomio; 

C)- della partecipazione, sabato 28 ottobre u.sc., di Alessandro Rizzello in rappresentanza della Consulta, alla mappatura con la app "Kimap" delle barriere architettoniche nel centro storico di Firenze;

D)- dell'avvio il 15 novembre p.v. del servizio dedicato dal 118 ai pazienti "Disabili Intellettivi in stato di gravità (comprovata dalla certificazione L. 104 da parte dell'ASL o dell'INPS)", della lista consegnata dal v.presidente Luciano Pieri alla dr.ssa Lucia De Vito (Direttrice del 118), che al bisogno di un ricovero urgente chiedono di essere trasportati al P.Soccorso dell'Ospedale di Careggi per potere essere inseriti nel "percorso H" a loro dedicato.

E)- della formazione del personale,dedicata alla disabilità,iniziata presso il P. Soccorso dell'Ospedale di Careggi.

----------

O.d.g.

I nuovi LEA

Bruno Bertoletti, dell'Associazione ADINA, ha esposto le problematiche derivanti dai nuovi Lea (livelli essenziali di assistenza) approvate dal Governo con decreto ministeriale.

La dr.ssa Ensabella, nel suo intervento, ha chiarito che alcune percorsi di assistenza sanitaria e protesica (con i relativi tickets) decisi dai nuovi Lea sono già in vigore in regione Toscana, invitando le Associazioni a verificare che il nuovo decreto non peggiori lo status quo.

Nuovo Ufficio di Presidenza. Ipotesi periodo elezione.

Richiamato l'art. 6 del Regolamento Interno della Consulta, viene deciso di preparare l'elezione dei membri del nuovo Ufficio di Presidenza entro il primo bimestre dell'anno 2018.

Varie ed Eventuali

Anna Nocentini, presidente dell'associazione ADINA, ricordando il Convegno tenutosi il 25 settembre u.sc. in Regione “Dall'Unità Spinale Unipolare a Casa Gabriella. Cresce l'aspettativa di vita della persona con lesione midollare: le nuove necessità e le risposte assistenziali e sanitarie” dove hanno partecipato tra gli altri anche l'assessore regionale Stefania Saccardi e l'assessore al Comune Sara Funaro, ha presentato un Ordine del Giorno  sul progetto "Casa Gabriella" (v.allegato).

L'Assemblea ha approvato all'unanimità e ha dato mandato all'Ufficio di Presidenza di presentare il tema alla cittadinanza e agli organi politici con una conferenza stampa.

Contrassegno Invalidi

Per coloro che risiedono nell'area fiorentina, dopo aver effettuato il rinnovo del Contrassegno Invalidi (temporaneo e non) nel proprio Comune di residenza, ricordiamo che il disabile è tenuto a presentarsi al Parterre della Firenze Parcheggi per ultimare le seguenti operazioni:

Cubo 7 - rinnovo " tesserina personalizzata " per l'accesso ai posteggi in strutture della Fipark, avendo questa lo stesso periodo di validità del contrassegno.

Cubo 8 - rinnovo contestuale anche del telepass sia esso temporaneo e non.

Ricordiamo inoltre a tutti i possessori di Contrassegno rilasciato in altro Comune che possono richiedere il Telepass per la ZTL solo per motivi validi come cure fisiche, domicilio temporaneo in Firenze per motivi di lavoro, studio o personali di natura giustificata.

Infine i possessori di Contrassegno Invalidi, seguendo le dovute procedure, possono ottenere al bisogno anche autorizzazioni giornaliere alla ZTL telefonando al n. Verde 800.339.891 almeno 24 ore antecedenti il passaggio.

Per qualsiasi informazione o necessità contattaci.

+39 3756641339

Via del Campofiore, 102 – 50136 Firenze

Ultime comunicazioni

AGEVOLAZIONI FISCALI PERSONE CON DISABILITA’

Pillole di A.T.E.

Appuntamenti con Fedemo

Dialoghi sull’emofilia – Certosa di Calci

Incontriamo Il Prof. Carulli

Iscriviti alla newsletter

© 2022 – A.T.E.. Tutti i diritti riservati.