Insieme per Elia! A che punto siamo

Qui di seguito un aggiornamento sulla campagna di sostegno a favore di Elia pervenuto da Fedemo.

E' stato costituito il gruppo di lavoro come da comunicazione diramata attraverso Punto-e; abbiamo innanzitutto ricostruito il quadro a partire dalle condizioni cliniche di Elia e di quanto fin qui da lui fatto in autonomia.

Grazie a una residua attività neurologica alle gambe e a un intenso lavoro di potenziamento muscolare e riabilitazione nei tre anni trascorsi dall’incidente, Elia potrebbe recuperare la capacità di camminare con l’aiuto di un dispositivo tecnologico costruito su misura (C-Brace). Per la sua realizzazione, nonostante un forte sconto applicato dalla società produttrice, Elia ha già speso la somma di € 6.900, che in caso di acquisto verrà detratta dal totale.

A giorni Elia riceverà il dispositivo e potrà cominciare il periodo di prova che, in base agli accordi già presi con l’azienda, avrà una durata massima di 6 mesi con un costo, anche questo fortemente scontato, di 280 euro alla settimana. La valutazione e il necessario addestramento all’uso verranno fatti in parte presso la Domus Salutis di Brescia sotto la supervisione di Walter Passeri e dei suoi colleghi, che hanno una consolidata esperienza e competenza nella gestione delle lesioni midollari e dei suoi esiti.

Le prove preliminari fatte da Elia hanno dato risultati incoraggianti, certamente favoriti dalla grande determinazione di Elia nell’affrontare il percorso, ma in considerazione del costo di noleggio settimanale bisognerà cercare di contenere il più possibile la durata della prova.

Si stanno nel frattempo predisponendo materiali video da utilizzare per l’opera di sensibilizzazione che verranno condivisi con le Associazioni non appena confezionati, esplorando intanto possibili finanziatori istituzionali (banche, fondazioni etc) e analizzando diverse piattaforme online di fund raising. Si proverà anche a negoziare condizioni ulteriormente favorevoli con l’azienda.

A questo punto bisogna iniziare a raccogliere i fondi. Numerose Associazioni si sono già dette disponibili a contribuire per quanto nelle loro possibilità al raggiungimento della cifra necessaria, pari a 140 mila euro, e certamente una somma iniziale incoraggerebbe le donazioni anche da persone o enti esterni alla nostra comunità.

Vi invitiamo dunque a dare una mano a Elia per la realizzazione del suo progetto di vita futura, versando la somma che vorrete destinare con bonifico sul conto corrente appositamente dedicato, intestato a Federazione delle Associazioni Emofilici e con causale: Insieme per Elia!

 

Queste le coordinate IBAN del c/c:

IT62W0848730751000310101278

Prossimamente, sul sito web di FedEmo sarà inoltre possibile contribuire alla raccolta fondi anche tramite versamenti con carta di credito e Paypal.

Grazie di cuore da parte di tutti noi e naturalmente di Elia!