CONVOCAZIONE CONSULTA COMUNALE DEGLI INVALIDI ED HANDICAPPATI

il giorno lunedi 12 dicembre, alle ore 15,00 in I^ convocazione ed alle ore 15,30 in II^ convocazione, presso la Sede di questa Consulta Comunale, è convocata l’Assemblea della Consulta per dIscutere

il seguente o.d.g.:

  • Relazione del Presidente;
  • Progetto Adattamento Domestico per l’Autonomia personale (ADA)
  • Contributo disabilità gravissime;
  • Varie ed eventuali.

Visualizza il programma completo  >>>   Conv. Ass. Consulta 12 dicembre

Precisazioni sulle notizie relative al Kogenate ed Helixate…………..

Il Centro ci sottolinea quanto segue in relazione alle ultime notizie divulgate:

In relazione al ritiro di Kogenate ed Helixate dei giorni scorsi, desidero precisare che tale provvedimento è stato richiesto per la documentata relativa perdita di efficacia del prodotto nel tempo in relazione alle unità di FVIII dichiarato. Non esiste assolutamente nessuna indicazione di ritiro per rischio infettivo associato all’uso di questi farmaci. Per i pazienti non c’è alcun rischio reale di tale possibile complicanza né vi è una reale drastica perdita di efficacia. Il Centro è comunque a disposizione per ogni chiarimento ulteriore.

 

Finestra Rosa si apre sul 2016

Firenze, sabato 22 ottobre .

"AVERSI A CUORE. Sviluppare un rapporto di rispetto, considerazione ed affetto con se stesse." Questo il percorso in cui la dott.sa Gianna Bellandi sta guidando i gruppi di donne provenienti da tutta Italia durante questo 2016. La bassa autostima non è una condizione permanente, si può lavorare sull'immagine di sé, sui propri reali bisogni. FedEmo organizza Il prossimo incontro che interessa la nostra macroarea, si terrà sabato 22 ottobre dalle h. 09.00 alle ore 17.00 a Firenze. Vi daremo le informazioni sul luogo dell’incontro nella prossima comunicazione.

L’ACCERTAMENTO DELL’HANDICAP – legge 104/92

Come annunciato nel gennaio 2010, l’Inps  ha introdotto delle nuove norme riguardanti l’iter per il riconoscimento dell’Handicap (Legge 104/92), pertanto si riportano le fasi della procedura:

-Rivolgersi al medico curante , il quale redigerà in duplice copia, un certificato introduttivo, dove attesterà le patologie invalidanti del paziente, ed indicherà i relativi codici di appartenenza. Questo certificato verrà inviato per via telematica all’Inps e genererà un codice che sarà lo stesso attribuito al paziente.Il medico infine, consegnerà al paziente l’attestato comunicazione dati contenente il codice stesso e tutti i dati sopra descritti. La domanda di accertamento, può essere presentata, previa consegna dei suddetti dati ad un patronato, il quale indicherà il tipo di riconoscimento richiesto. Si possono richiedere contestualmente sia il riconoscimento dell’Handicap, che l’Invalidità o eventuale aggravamento. Nel termine di 30 giorni , salvo ritardi, il paziente verrà convocato a visita dalla Commissione Asl del distretto di competenza. Ricordiamo che in tale occasione, andranno consegnate alla suddetta Commissione tutte le copie della documentazione inerente visite, diagnostica strumentale, ricoveri etc.

AGEVOLAZIONI AUTO – Legge 104/92 – Riduzione permanente delle capacità motorie – (definizione)

Per aver diritto alle agevolazioni auto (Iva, Irpef, bollo auto e imposta di trascrizione Pra) occorre che l’Handicap comporti, come recita il paragrafo della legge, “ ridotte  o impedite capacità motorie permanenti “, per questo per ottenere questo beneficio, non è necessario che il disabile versi nella condizione di  “ particolare gravità “ prevista dal comma 3 dell’articolo 3 della legge 104/92 e/o che fruisca dell’assegno di accompagnamento. La  specificità, richiesta ai fini dell’agevolazione fiscale è dunque solo nel carattere “ motorio “, che deve avere l’handicap, per cui vi potrà essere diritto all’esenzione anche senza che sia accertata la necessità dell’intervento assistenziale permanente, previsto per le situazioni di particolare gravità. Devono invece ritenersi esclusi da ogni agevolazione sulle auto  i portatori di altre  minorazioni che non possono essere considerate di tipo “motorio”. Il diritto all’esenzione in presenza di handicap di tipo motorio, deve considerarsi implicito quando l’invalidità accertata dalla Commissione medica, comporti  l’impossibilità o la difficoltà di deambulazione, per patologie che escludono o limitano l’uso degli arti inferiori. Il riconoscimento all’esenzione quindi, è subordinato al rilascio da parte della Commissione medica, dell’apposita certificazione indicante la natura motoria della disabilità.

Aggiornamenti iter “Equa Riparazione”

Cari amici,

Il Ministero della Salute comunica che per l’equa riparazione stanno concludendo i pagamenti, per coloro che hanno aderito, appartenenti alla 6° categoria (L.210).

Il 28 luglio  2016 hanno  iniziato l’invio della lettera di adesione all’equa riparazione a coloro che sono nella 7° categoria;

Dal mese di dicembre invieranno le lettere a coloro che sono nella 8° categoria;

Resta confermato la scadenza del 31 /12/ 2017  per completare il pagamento di tutti i soggetti in lista.

Ricordiamo che mediamente occorrono sei - otto mesi dal momento in cui si risponde al Ministero accettando la proposta per ottenere la liquidazione.

il documento che va rispedito al Ministero (con Raccomandata RR)  deve avere la firma autenticata ed oggi è  possibile farla autenticare anche presso :

Tribunale di Firenze in viale Guidoni ,Sig.Scuffi  dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 10 ACCESSO “B2 – piano terzo stanza  Prima  06 b muniti di marca da bollo di € 16,00

senza costi ulteriori.

Assemblea Annuale A.T.E. onlus, Firenze 16 aprile 2016.

Si è svolto con grande affluenza e partecipazione, il convegno annuale dell A.T.E. che prevedeva una parte medico scientifica al mattino ed una associativa con il rinnovo dei membri del  comitato direttivo nel pomeriggio.

 

La parte che si e svolta durante la mattina ha visto, come di consuetudine le relazioni di vari specialisti  ed in rappresentanza della A.U.O.C. quella del Direttore Sanitario dott. Luca Lavazza che ringraziamo sentitamente per l’attenzione e la partecipazione che ha dedicato alle richieste che gli sono pervenute dalla nostra Associazione.

Numerose sono state le novità e gli obiettivi raggiunti nel corso di questo ultimo anno che ha visto riconoscere il Centro di Riferimento di Careggi come Sod Complessa e centro accreditato a livello europeo.

Tali riconoscimenti  costituiscono un investimento da parte della A.O.U Careggi in termini di risorse e di autonomia, fatto che è in netta controtendenza rispetto a molte altre realtà ospedaliere.

Per questo,il Prof. Castaman, attuale responsabile del Centro, è a tutti gli effetti il Primario che coordinerà una equipe di medici molto più numerosa di quella attuale. Infatti, a tale proposito,  è già in corso un concorso pubblico che ci assegnerà  un nuovo medico in tempi brevissimi, un ulteriore medico è previsto dal prossimo anno e probabilmente un altro a seguire.

Un’altra importantissima novità consiste nella restituzione del laboratorio dedicato al centro con un organico al suo interno  di  4 biologhe  esperte e qualificate, cosa che permetterà l’assistenza specialistica 24 h su 24 H.

A completamento di ciò, ci è stato illustrato dalla sig.ra Dionisi l’evoluzione dell’organizzazione infermieristica che intende  formare un gruppo di persone qualificate che possano garantire l’assistenza infermieristica del Centro garantendo, una volta completata la formazione, una capacità di intervento sia sui piccoli pazienti in età pediatrica che sui pazienti più anziani e proprio per questo con difficoltà di accesso venoso dovuto all’intenso e prolungato sfruttamento  nel corso degli anni.

A supporto di questa attività l’Associazione sta completando le procedure burocratiche per dotare il centro di apparecchiature che faciliteranno il compito di trovare un accesso venoso nei bambini e nei casi più difficili.

Non sono mancate le novità anche dal punto di vista terapeutico , infatti è stato  preannunciato l’arrivo di nuovi farmaci sottocutanei per la terapia e la profilassi dell’emofilia A anche in presenza di inibitori, notizia che segnerà una vera e propria rivoluzione per coloro che sono affetti da tali problematiche.

Per l’emofilia B è ormai ad un passo l’inizio di sperimentazioni con la terapia genica. Il nostro centro è stato individuato tra i pochissimi  candidati per la sua applicazione, oltre che nell’utilizzo dei nuovi  farmaci a lunga durata.

Siamo fiduciosi sul fatto che la Regione Toscana ,  nella persona dell’assessore Saccardi potrà dar risposta positiva alle continue istanze che,  come Associazione spesso  le sottoponiamo al fine di poter estendere le nuove ed efficaci  terapie anti Hcv  (che ad oggi sono disponibili, con un  costo ancora elevato ma in continuo calo),  a tutti coloro che sono stati contagiati, con gli  emoderivati distribuiti in epoche passate dallo stesso Servizio Sanitario Nazionale.

A tale proposito ringraziamo il Dott. Bartolozzi per il suo intervento come sempre attento e chiarificatore sullo stato dell’arte nella terapia delle Epatiti ed HIV.

 

La parte associativa pomeridiana ha visto molta animosità in particolare quando si è affrontata la questione relativa al rinnovo del consiglio Direttivo di A.T.E. onlus.

Sicuramente rilevante la partecipazione  di candidati che si sono presentati alla  platea dei soci per la prima volta in un numero così elevato e suddiviso in due liste distinte.

Da una parte la  Lista A.T.E.  nel segno della continuità con gli esponenti del consiglio in carica e alcune persone che si sono aggiunte dando la loro disponibilità a collaborare, dall'altra la Lista Get che proponeva candidati noti  in quanto protagonisti del passato dell’Associazione e del Centro Emofilici unitamente  ad alcune nuove  figure che si affacciano alla vita associativa.

Un clima molto vivace  ha caratterizzato lo svolgimento della seduta dimostrando quantomeno la partecipazione molto sentita dei candidati e dei presenti in genere.

Le votazioni hanno comunque confermato la continuità del comitato in carica dando la vittoria alla lista AT.E.  ponendo le basi per il proseguimento delle numerose attività avviate ed ancora in corso.

Ci auguriamo che l’attività del Comitato direttivo AT.E. possa trovare la collaborazione di persone che condividono lo spirito associativo , in quanto come ovvio,  la nostra attività è nel rispetto e nella tutela di tutti e unicamente a titolo di volontariato.

Grazie a tutti per la partecipazione

[layerslider id="4"]

 

 

Risultati elettorali >>>>>>>ATE scheda Risultati

Ricorso contro verbale accertamento Handicap e/o Invalidità civili

Dal primo gennaio 2012 sono cambiate le norme che disciplinano i ricorsi. Queste prevedono un accertamento tecnico preventivo obbligatorio per tutte le controversie relative ad invalidità, inabilità, handicap, pensioni. L’obbiettivo quello di risolvere il contenzioso in tempi brevi, per questo viene richiesta la consulenza di un legale.
PROMEMORIA ITER DA SEGUIRE:
Si riceve il verbale di invalidità, o di handicap che si intende contestare.
Si presenta al Tribunale competente (di residenza), istanza di accertamento tecnico per la verifica preventiva delle condizioni sanitarie.
Il Giudice nomina un consulente tecnico CTU, che provvede a redigere una relazione (perizia).
Il consulente invia il resoconto della relazione al cittadino e all’Inps attende le osservazioni, quindi deposita la relazione definitiva presso il Giudice. In assenza di contestazione, questi entro trenta giorni, omologa con decreto l’accertamento del requisito sanitario presentato nella relazione del consulente, diversamente, nei casi di mancato accordo, la parte che dichiarerà di contestare le conclusioni del consulente tecnico d’ufficio, deve depositare presso lo stesso Giudice, entro il termine di trenta giorni dalla dichiarazione di dissenso, il ricorso introduttivo del giudizio specificando i motivi della contestazione della relazione del consulente.

Per qualsiasi informazione o necessità contattaci.

+39 3756641339

Via del Campofiore, 102 – 50136 Firenze

Ultime comunicazioni

A scuola in sicurezza

Incontri Finestra Rosa

apericena in Rock

Accesso ZTL di Firenze per i disabili

Essere Jacopo

XVIII Giornata Mondiale dell’Emofilia

Iscriviti alla newsletter

© 2022 – A.T.E.. Tutti i diritti riservati.